Sicurezza

CORSI RSPP PER DATORI DI LAVORO

Il Datore di Lavoro che intende svolgere direttamente i compiti del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (DL SPP) deve frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro,secondo il nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Lo stesso Accordo prevede inoltre specifici percorsi di aggiornamento con cadenza quinquennale e durata in funzione del livello di rischio dell'azienda(Basso, Medio o Alto), come indicato nell'AllegatoII dell'Accordo Stato Regioni del 21/12/11.Il primo quinquennio dall'entrata in vigore dell'Accordo Stato Regioni del21/12/11 è scaduto il giorno 11/01/2017: entro tale data tutti i Datori di Lavoro che svolgono direttamente i compiti delServizio di Prevenzione e Protezione formati prima dell'entrata in vigore dell'Accordo Stato Regioni avrebbero dovuto completare il percorso di aggiornamento

CORSO RSPP PER DATORI DI LAVORO PER AZIENDE A RISCHIO BASSO

Il Datore di Lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi, di primo soccorso,nonché di prevenzione incendi e di evacuazione,nelle ipotesi previste nell’ ALLEGATO II del D.Lgs. 81/08, dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. ALLEGATO II D.LGS. 81/08: CASI IN CUI È CONSENTITO LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI (art. 34)
1. Aziende artigiane e industriali (1) fino a 30 Lavoratori
2. Aziende agricole e zootecniche fino a 30 Lavoratori
3. Aziende della pesca fino a 20 Lavoratori
4. Altre aziende fino a 200 Lavoratori(1) Escluse le aziende industriali di cui all'art. 1 del decreto del Presidente dellaRepubblica. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche, soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6 del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

Datori di Lavoro che intendono svolgere i suddetti compiti,devono frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro secondo l'Accordo del 21/12/11 tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio:
BASSO 16 ore
MEDIO 32 ore
ALTO 48 ore

Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore ATECO2002 di appartenenza, associato ad uno dei tre livelli di rischio,come riportato nella tabella di cui all'Allegato II dell’Accordo tra ilMinistro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3,del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

COSTO € 200,00 + IVA

Destinatari
Datori di lavoro (titolari di Aziende e Studi Professionali che intrattengono rapporti di lavoro con lavoratori) che svolgono direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. 81/08.

Obiettivo
Il corso ha l'obiettivo di formare i Datori di lavoro rispetto alle fondamentali competenze in materia di sicurezza e salute sul lavoro, per permettere lo svolgimento diretto dei compiti di prevenzione e protezione in azienda. Corso conforme al Testo Unico per la sicurezza (D.Lgs. 81/08) e Accordo tra ilMinistro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, leRegioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3,del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

Documentazione
Duranteil “Corso RSPP per Datori di Lavoro per Aziende a Rischio Basso” saràfornita la documentazione utilizzata dai docentinell’esposizione e necessaria per l’approfondimento degli argomenti affrontati.Tale documentazione comprende le slide stampatein formato cartaceo.

Metodologia didattica
I corsi per losvolgimento diretto del datore di lavoro dei compiti di prevenzione eprotezione dai rischi, sono svolti con metodo altamente interattivo, in modo dacoinvolgere gli allievi, sollecitarne l'interesse, favorire la discussione sucasi pratici provenienti dalla loro esperienza.
Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessipartecipanti.

Docenti
Il corso prevede l'apporto di professionalità specialistiche in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici sia teorici che pratici. I docenti sono esperti di sicurezza aziendale qualificati ai sensi del D.I.6/3/2013.

Attestati di frequenza e valutazione dei partecipanti

Per ogni partecipante al corso RSPP per datori di lavoro verrà rilasciato un attestatodi frequenza e superamento del test finale.

CORSO RSPP PER DATORI DI LAVORO PER AZIENDE A RISCHIO MEDIO

Il Datore di Lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi,di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi edi evacuazione, nelle ipotesi previste nell’ ALLEGATO II del D. Lgs. 81/08, dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.ALLEGATO II D. LGS. 81/08: CASI IN CUI È CONSENTITO LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI (art. 34)
1. Aziende artigiane e industriali (1) fino a 30 Lavoratori
2. Aziende agricole e zootecniche fino a 30 Lavoratori
3. Aziende della pesca fino a 20 Lavoratori
4. Altre aziende fino a 200 Lavoratori(1) Escluse le aziende industriali di cui all'art. 1 del decreto delPresidente della Repubblica. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche,soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

Datori di Lavoro che intendono svolgere i suddetti compiti,devono frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro secondo l'Accordo del 21/12/11 tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi,ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008,n. 81.

I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio:
BASSO 16 ore
MEDIO 32 ore
ALTO 48 ore

Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore ATECO 2002 di appartenenza, associato ad uno dei tre livelli di rischio, come riportato nella tabella di cui all'Allegato II dell’Accordo trail Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3,del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

COSTO € 200,00 + IVA

Destinatari
Datori di lavoro (titolari di Aziende e Studi Professionali che intrattengono rapporti di lavoro con lavoratori) che svolgono direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs.81/08.

Obiettivo
Il corso ha l'obiettivo di formare i Datori di lavoro rispetto alle fondamentali competenze in materia di sicurezza e salute sul lavoro, per permettere lo svolgimento diretto dei compiti di prevenzione e protezione in azienda. Corso conforme al Testo Unico per la sicurezza (D.Lgs. 81/08) eAccordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34,commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

Documentazione
Durante il “Corso RSPP per Datori di Lavoro per Aziende a RischioMedio” sarà fornita la documentazione utilizzata dai docenti nell’esposizione e necessaria per l’approfondimento degli argomenti affrontati. Tale documentazione comprende le slide stampate in formato cartaceo.

Metodologia didattica
I corsi per lo svolgimento diretto del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, sono svolti con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere gli allievi, sollecitarne l'interesse,favorire la discussione su casi pratici provenienti dalla loro esperienza. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

Docenti
Il corso prevede l'apporto di professionalità specialistiche in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici sia teorici che pratici. I docenti sono esperti di sicurezza aziendale qualificati ai sensi del D.I. 6/3/2013.

Attestati di frequenza e valutazione dei partecipanti
Per ogni partecipante al corso RSPP per datori di lavoro verrà rilasciato un attestato di frequenza e superamento del test finale.

CORSO RSPP PER DATORI DI LAVORO PER AZIENDE A RISCHIO ALTO

Il Datore di Lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi,di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione, nelle ipotesi previste nell’ ALLEGATO II del D. Lgs. 81/08, dandone preventiva informazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.ALLEGATO II D. LGS. 81/08: CASI IN CUI E’ CONSENTITO LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI (art. 34)
1. Aziende artigiane e industriali (1) fino a 30 Lavoratori
2. Aziende agricole e zootecniche fino a 30 Lavoratori
3. Aziende della pesca fino a 20 Lavoratori
4. Altre aziende fino a 200 Lavoratori(1) Escluse le aziende industriali di cui all'art. 1 del decreto delPresidente della Repubblica. n. 17 maggio 1988, n. 175, e successive modifiche,soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica ai sensi degli articoli 4 e 6del decreto stesso, le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attività minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private.

Datori di Lavoro che intendono svolgere i suddetti compiti,devono frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro secondo l'Accordo del 21/12/11 tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34,commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio:
BASSO 16 ore
MEDIO 32 ore
ALTO 48 ore

Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore ATECO 2002 di appartenenza, associato ad uno dei tre livelli di rischio, come riportato nella tabella di cui all'Allegato II dell’Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute,le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34, commi 2 e 3,del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

COSTO € 200,00 + IVA

DESTINATARI
Datori di lavoro (titolari di Aziende e Studi Professionali che intrattengono rapporti di lavoro con lavoratori) che svolgono direttamente i compiti di prevenzione e protezione dai rischi ai sensi dell'art. 34 del D.Lgs. 81/08.

OBIETTIVO
Il corso ha l'obiettivo di formare i Datori di lavoro rispetto alle fondamentali competenze in materia di sicurezza e salute sul lavoro, per permettere lo svolgimento diretto dei compiti di prevenzione e protezione in azienda. Corso conforme al Testo Unico per la sicurezza (D.Lgs. 81/08) eAccordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sui corsi di formazione per lo svolgimento diretto, da parte del datore di lavoro, dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, ai sensi dell'articolo 34,commi 2 e 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81.

DOCUMENTAZIONE
Durante il “Corso RSPP per Datori di Lavoro per Aziende a Rischio Alto” sarà fornita la documentazione utilizzata dai docenti nell’esposizione e necessaria per l’approfondimento degli argomenti affrontati. Tale documentazione comprende le slide stampate
in formato cartaceo.

METODOLOGIA DIDATTICA
I corsi per lo svolgimento diretto del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi, sono svolti con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere gli allievi, sollecitarne l'interesse,favorire la discussione su casi pratici provenienti dalla loro esperienza. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI
Il corso prevede l'apporto di professionalità specialistiche in grado di offrire ai partecipanti elementi didattici sia teorici che pratici.I docenti sono esperti di sicurezza aziendale qualificati ai sensi del D.I. 6/3/2013.

Attestati di frequenza e valutazione dei partecipanti
Per ogni partecipante al corso RSPP per datori di lavoro verrà rilasciato un attestato di frequenza e superamento del test finale.

La normativa inerente la formazione sulla sicurezza sullavoro obbliga il datore di lavoro a provvedere alla formazione e all’aggiornamento dei lavoratori.Voglia di crescere propone un percorso formativo per RSPPcompleto che prevede la formazione ma anche un corso di aggiornamentoRSPP Datore di lavoro riconosciuto con attestato finale valido a tuttigli effetti.L’aggiornamento che ha periodicità quinquennale (cinque annia decorrere dalla data di pubblicazione del presente accordo), ha durata,modulata in relazione ai tre livelli di rischio, individuata come segue:

BASSO 6 ore
MEDIO 10 ore
ALTO 14 ore

Rischio basso:
Commercio all’ingrosso e al dettaglio; attività artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazioni veicoli, lavanderie, parrucchieri,panificatori, pasticceri ecc.); alberghi, ristoranti; Immobiliari, informatica;associazioni ricreative, culturali, sportive; servizi domestici – organismi territoriali.

Rischio medio:
Agricoltura; pesca; trasporti, magazzinaggio, comunicazioni; assistenza sociale non residenziale; pubblica amministrazione; istruzione.

Rischio alto:
Estrazioni minerali; costruzioni; industrie alimentari tessile abbigliamento; produzione e lavorazione metalli; fabbricazione macchine,apparecchi meccanici; fabbricazione macchine, apparecchi elettrici,elettronici; fabbricazione di autoveicoli; fabbricazione mobili; produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua; smaltimento rifiuti;raffinerie, trattamento combustibili nucleari; industria chimica; sanità;assistenza sociale residenziali.L’obbligo di aggiornamento va preferibilmente distribuitone ll’arco temporale di riferimento e si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi di cui all’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997 (di seguito decreto ministeriale 16 gennaio 1997) e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’art. 95 del D.Lgs. 19 settembre 1994, n. 626. Per gli esonerati appena richiamati il primo termine dell’aggiornamento è individuato in 24 mesi dalla data di pubblicazione del presente accordo e si intende assolto con la partecipazione ad iniziative specifiche aventi ad oggetto i medesimi contenuti previsti per la formazione del DL SPP di cui al punto 5.DurataLa durata dei corsi, come stabilito nell’Accordo StatoRegioni del 21 dicembre 2011, varia in relazione al livello di rischio caratterizzante l’azienda.
Pertanto anche i costi variano in base alle ore di aggiornamento previste dalla normativa.

CORSI SICUREZZA PREPOSTI 
La formazione sulla sicurezza dei Preposti è prevista dall’art. 37 del D. Lgs.81/08 e specificatamente normata, per contenuti e durata dei corsi, dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11.

CORSI BASE PER PREPOSTI:
In sintesi, chi assume il ruolo di preposto deve seguire, oltre al percorso di formazione sulla sicurezza previsto per i lavoratori(“parte generale” e “parte specifica”, quest’ultima variabile in funzione del settore ATECO aziendale), anche una “formazione particolare aggiuntiva” sulla sicurezza per preposti della durata di 8 ore. Tale corso per Preposti si propone di fornire la formazione obbligatoria a tutti coloro che ricadono nel ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini,istruzioni o direttive nel lavoro da eseguire.

CORSI AGGIORNAMENTO SULLA SICUREZZA PER PREPOSTI:
Oltre ai percorsi formativi sulla sicurezza sopra richiamati, l'Accordo Stato Regioni del21/12/2011 prevede che i Preposti frequentino corsi di aggiornamentoperiodici, per almeno 6 ore di formazione sulla sicurezza ogni 5 anni.

CORSO BASE PER PREPOSTI

Il D.Lgs. 81/08, all’art. 37, comma 7, prevede l’obbligo per i datori di lavoro di fornire ai Preposti un’adeguata e specifica formazione in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Il corso proposto risponde a quanto richiesto dall’art. 37, comma 7, del D.Lgs. 81/08 e all'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 (riportato in allegato), per fornire la formazione obbligatoria ai Responsabili di funzione, servizio, area o settore, ai capireparto, capisquadra, capisala, capiturno, capicantieri etc., e più in generale a tutti coloro che ricoprono il ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini, istruzioni o direttive agli altri lavoratori.
Tali soggetti devono organizzare o sovrintendere l’attività dei lavoratori e necessitano quindi di una formazione "adeguata e specifica" che li metta in condizione di poter comprendere adeguatamente il proprio ruolo, i propri obblighi e responsabilità in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Prezzo 150 più iva

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER PREPOSTI

Il corso di 6 ore si pone come obiettivo l’aggiornamento delle conoscenze necessarie per continuare a svolgere l’incarico di Preposto ai sensi dell’art.37 del D.Lgs.81/2008. L’articolo 37, comma 7, del D. Lgs. 81/2008 dispone, con riferimento ai Preposti, un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore per tutti i livelli di rischio in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro, secondo modalità e contenuti didattici specificati nell’accordo in Conferenza Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e pubblicato in G.U. l`11 gennaio 2012.

Costo € 100,00 + iva

Primo Soccorso - (aziende gruppo A)
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Titolo

Corso di formazione per “Addetto primo soccorso (aziende gruppo A)”

Destinatari

Coloro   che   sono   designati   a   svolgere   il   ruolo   di   addetti   al   primo   soccorso,   che devono quindi saper attuare le azioni previste in situazioni di emergenza a fronte di un successivo intervento medico. Il corso è rivolto alle aziende che secondo il Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale” fanno parte del Gruppo A , ovvero: Aziende   o   unità   produttive   con   attività   industriali,   soggette   all’obbligo   di dichiarazione o notifica, di cui all’articolo 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 624, lavori in sotterraneo di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1956, n. 320, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni. Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro,   quali   desumibili   dalle   statistiche   nazionali   INAIL   relative   al   triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno (clicca sul collegamento per consultare la tabella). Le predette statistiche nazionali INAIL sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale. Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura.

Obiettivi e Finalità

Il D. Lgs. 81/2008, e s.m.i., dispone la formazione per addetti al pronto soccorso aziendale, in modo da affrontare le situazioni di emergenza e di primo intervento sanitario a tutela della salute di eventuale personale esposto ad eventi dannosi e che presenti lesioni fisiche o che si trovi in uno stato di difficoltà e in pericolo di vita, in Obiettivi e attesa dell’arrivo degli operatori del campo medico competenti. Finalità La normativa prevede che l’addetto al primo soccorso riceva, a seguito di quello che è un assolvimento agli obblighi di legge da parte del datore di lavoro, adeguata formazione sulla capacità di intervenire con le idonee tecniche di primo soccorso nelle situazioni di pericolo per lo stato fisico del personale coinvolto a seguito di eventi dannosi e nocivi.

Normativa di riferimento

- D. lgs. 81/08 e s. s. m. e i.;
- Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 "Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso stradale"
- Accorodo Stato -Regioni del 07/07/2016.
- D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151;
- Accordo Stato – Regioni del 07/07/2016.

Requisiti di ammissione

Nessun requisito

Durata e

Il corso è strutturato in una "Formazione teorica" di 10 ore e in una "Formazione"

Primo Soccorso - (aziende gruppo A)
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
modalità

pratica” di 6 ore per i lavoratori delle aziende appartenenti al Gruppo A che deve essere svolta obbligatoriamente in aula. modalità Ore totali : 16 ore (Modalità Aula).

DISCIPLINE E CONTENUTI
PROGRAMMA DEL CORSO
Le discipline impartite sono conformi a quanto previsto all’ Allegato n.3 (Contenuti minimi formazione pronto   soccorso   AZIENDE   GRUPPO   A)   del   Decreto   Ministeriale   388   del   15   Luglio   2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale” ed al Decreto Legislativo n. 81 del 9 Aprile 2008 e s.m.i.
MODULO A (6 ore) Allertare il sistema di soccorso

- Cause e circostanze dell’infortunio
- Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza
- Scena dell’infortunio
- raccolta delle informazioni
- previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
- Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato

- funzioni vitali (polso, pressione, respiro)

- stato di coscienza
- ipotermia e ipertermia
- Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio
- Tecniche di auto
- protezione del personale addetto al soccorso Attuare gli ore) interventi di primo soccorso
- Sostenimento delle funzioni vitali
- posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
- respirazione artificiale
- massaggio cardiaca esterno
- Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso
- lipotimia, sincope, shock
- edema polmonare acuto
- crisi asmatica
- dolore acuto stenocardico
- reazioni allergiche
- crisi convulsive
- emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico
- Riconoscere un’emergenza sanitaria

Modulo B (4 ore)

- cenni di anatomia dello scheletro
- Lussazioni, fratture e complicanze.

Primo Soccorso - (aziende gruppo A)
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro

- Traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
- Traumi e lesioni toracico-addominali

MODULO C (6 ore) Acquisire capacità di intervento pratico

Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute Tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
Tecniche di rianimazione cardiopolmonare
Tecniche di tamponamento emorragico
Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
Tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

Valutazione

La valutazione finale verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in  aula (esame finale).

Attestato Formativo Rilasciato

Attestato di qualifica professionale di “Primo Soccorso (gruppo A)” di 16 ore.

Docenza

Personale medico, in collaborazione, ove possibile, con il sistema di emergenza del Servizio Sanitario Nazionale

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito

Sede

Il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, nella sede dell’Ente di Formazione o in una delle sedi convenzionate con l’Ente di Formazione più vicine Sede dislocate sul territorio nazionale. È possibile ammettere un numero massimo di partecipanti ad ogni corso pari a 35 unità. (punto 12.8 ASR 07/07/2016).

Costo

€ 100,00 + IVA

Primo Soccorso - (aziende gruppo B-C)
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Titolo

Corso di formazione per “Addetto primo soccorso (aziende gruppo B-C)”

Destinatari

Coloro che sono designati a svolgere il ruolo di addetti al primo soccorso, che devono quindi saper attuare le azioni previste in situazioni di emergenza a fronte di un successivo intervento medico. Il corso è rivolto alle aziende che secondo il Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 “Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale” fanno parte del Gruppo B : aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A. aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A. e del Gruppo C :

Obiettivi e Finalità

Il D. Lgs. 81/2008, e s.m.i., dispone la formazione per addetti al pronto soccorso aziendale, in modo da affrontare le situazioni di emergenza e di primo intervento sanitario a tutela della salute di eventuale personale esposto ad eventi dannosi e che presenti lesioni fisiche o che si trovi in uno stato di difficoltà e in pericolo di vita, in attesa dell’arrivo degli operatori del campo medico competenti.
La normativa prevede che l’addetto al primo soccorso riceva, a seguito di quello che è un assolvimento agli obblighi di legge da parte del datore di lavoro, adeguata formazione sulla capacità di intervenire con le idonee tecniche di primo soccorso nelle situazioni di pericolo per lo stato fisico del personale coinvolto a seguito di eventi dannosi e nocivi.

Normativa di riferimento

- D. lgs. 81/08 e s. s. m. e i.;
- Decreto Ministeriale 388 del 15 Luglio 2003 "Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale"
- Accorodo Stato -Regioni del 07/07/2016.

Requisiti di ammissione

Nessun requisito

Durata e

Il corso è strutturato in una formazione teorica di 8 ore e in un formazione pratica di 4 ore, per i lavoratori delle aziende appartenenti al Gruppo B-C, che deve essere Durata e svolta obbligatoriamente in aula. modalità Ore totali : 12 ore (Modalità Aula).

DISCIPLINE E CONTENUTI
PROGRAMMA DEL CORSO
Le discipline impartite sono conformi a quanto previsto all’ Allegato n.4 (Contenuti minimi formazione pronto   soccorso  AZIENDE   GRUPPO   B-C)   del   Decreto   Ministeriale   388   del   15   Luglio   2003
Primo Soccorso - (aziende gruppo B-C)
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
MODULO A (4 ore) Allertare il sistema disoccorso

- Cause e circostanze dell’infortunio
- Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza
- Scena dell’infortunio
- raccolta delle informazioni
- previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili
- Accertamento delle condizioni psicofisiche del lavoratore infortunato

- funzioni vitali (polso, pressione, respiro)

- stato di coscienza
- ipotermia e ipertermia
- Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio
- Tecniche di auto
- protezione del personale addetto al soccorso Attuare gli ore) interventi di primo soccorso
- Sostenimento delle funzioni vitali
- posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree
- respirazione artificiale
- massaggio cardiaca esterno
- Riconoscimento e limiti d’intervento di primo soccorso
- lipotimia, sincope, shock
- edema polmonare acuto
- crisi asmatica
- dolore acuto stenocardico
- reazioni allergiche
- crisi convulsive
- emorragie esterne post- traumatiche e tamponamento emorragico
- Riconoscere un’emergenza sanitaria

Modulo B (4 ore) Acquisire conoscenze geenrali sui traumi in ambiente di

- cenni di anatomia dello scheletro
- Lussazioni, fratture e complicanze.
- Traumi elesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale
- Traumi elesioni toraco-addominali

Modulo C (4 ore) Acquisire capacità di intervento pratico

Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N
Principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute
Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta
Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare
Principali tecniche di tamponamento emorragico
Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato
Principali tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

Primo Soccorso - (aziende gruppo B-C)
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Valutazione

La valutazione finale verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in  aula (esame finale).

Attestato Formativo Rilasciato

Attestato di qualifica professionale di “Primo Soccorso (gruppo B-C)” di 12 ore.

Docenza

Personale medico, in collaborazione, ove possibile, con il sistema di emergenza del Servizio Sanitario Nazionale

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito.

Sede

Il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, nella sede dell’Ente di Formazione o in una delle sedi convenzionate con l’Ente di Formazione più vicine Sede dislocate sul territorio nazionale. È possibile ammettere un numero massimo di partecipanti ad ogni corso pari a 35 unità. (punto 12.8 ASR 07/07/2016).

Costo

€ 90,00+ IVA

Corso Antincendio - Rischio Basso
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Titolo

Corso   di   formazione   per   “Addetto   alla prevenzione   incendi,   lotta   antincendio   e gestione delle emergenze – attività a rischio di incendio basso”

Destinatari

Il corso è rivolto ai lavoratori che ricoprono il ruolo   di   addetti   alla   prevenzione   incendi   e gestione emergenze, sulla base della normativa Destinatari vigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs 81/08 e al DM 10 marzo 1998 – Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro.

Obiettivi e Finalità

Il corso è strutturato per fornire la preparazione necessaria ai lavoratori designati per il servizio antincendio   in   aziende   classificate   a   basso rischio. Rientrano in tale categoria di attività quelle  non  classificabili   a  medio   ed  elevato rischio   e   dove,   in   generale,   sono   presenti sostanze   scarsamente   infiammabili,   dove   le condizioni   di   esercizio   offrono   scarsa possibilità  di sviluppo di  focolai  e ove non Obiettivi e Finalità sussistono   probabilità   di   propagazione   delle fiamme. Come dettato dal D.Lgs. 81/2008 i lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio devono ricevere un’adeguata e   specifica   formazione   e   un   aggiornamento periodico;   in   attesa   dell’emanazione   delle disposizioni   specifiche,   continuano   a   trovare applicazione le disposizioni di cui al Decreto del   Ministro   dell’Interno   in   data   10   marzo 1998.

Normativa di riferimento

- D. lgs. 81/08 e s. s. m. e i.;
- D.M.10 marzo 1998;
- D.M. 16 febbraio 1982;
- D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151;
- Accordo Stato – Regioni del 07/07/2016.

Requisiti di ammissione

Nessun requisito

DISCIPLINE E CONTENUTI
PROGRAMMA DEL CORSO
Corso Antincendio - Rischio Basso
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Modulo 1– l’incendio e la prevenzione (1 ora)

- principi della combustione;
- prodotti della combustione;
- sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio;
- effetti dell’incendio sull’uomo;
- divieti e limitazioni di esercizio;
- misure comportamentali.

Modulo 2 – Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (1 ora)

- principali misure di protezione antincendio;
- evacuazione in caso di incendio;
- chiamata dei soccorsi.
- presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
-  istruzioni   sull’uso   degli   estintori   portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica.

Esercitazioni pratiche (2 ore)

Prova simulata nell’utilizzazione dei mezzi di estinzione

Valutazione

La valutazione finale verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in aula (esame Valutazione finale).

Attestato Formativo Rilasciato

Attestato   di   Frequenza   per   “Addetto Antincendio rischio Basso” di 4 ore

Si ricorda che i lavoratori addetti all'emergenza antincendio delle aziende che ricadono nell'allegato X del D.M. 10/03/1998 
dovranno successivamente al corso effettuare le verifiche di apprendimento presso il Comando dei VVF al fine di conseguire l'idoneità tecnica di cui all'art.3 della Legge n. 609 del 28/11/96.

Docenza

Formatori in possesso di comptenze in materiadi salute sicurezza sui luoghi di lavoro e in materia antincendio

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito

Sede

Il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, nella sede dell’Ente di Formazione o in una delle sedi convenzionate con l’Ente di Formazione più vicine dislocate sul territorio nazionale

Costo

€ 60,00 + iva

Corso Antincendio - Rischio Medio
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Titolo

Corso di formazione per “Addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze – attività a rischio di incendio medio”

Destinatari

Il corso è rivolto ai lavoratori che ricoprono il ruolo di addetti alla prevenzione incendi e gestione emergenze, sulla base della normativa vigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro D.lgs 81/08 e al DM 10 marzo 1998 – Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro.

Obiettivi e Finalità

Il corso è strutturato per fornire la preparazione necessaria ai lavoratori designati per il servizio antincendio in aziende classificate a medio rischio. Rientrano in tale categoria di attività:
- i luoghi di lavoro compresi nell’allegato al D.M. 16 febbraio 1982 e nelle tabelle A e B annesse al DPR n. 689 del 1959, con esclusione delle attività considerate a rischio elevato;
- i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili   e   si   fa   uso   di   fiamme   libere,   esclusi   quelli   interamente all’aperto.
Come dettato dal D.Lgs. 81/2008 i lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico; in attesa dell’emanazione delle disposizioni specifiche, continuano a trovare applicazione le disposizioni di cui al Decreto del Ministro dell’Interno in data 10 marzo 1998.

Normativa di riferimento

- D. lgs. 81/08 e s. s. m. e i.;
- D.M.10 marzo 1998;
- D.M. 16 febbraio 1982;
- D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151;
- Accordo Stato – Regioni del 07/07/2016.

Requisiti di ammissione

Nessun requisito

Durata e modalità

Il corso ha una durata di 8 ore ed è erogabile esclusivamente in aula.

DISCIPLINE E CONTENUTI
PROGRAMMA DEL CORSO
Corso Antincendio - Rischio Medio
Corsi Sicurezza D.Lgs 81/08  - Lavoratori
Modulo 1– l’incendio e la prevenzione (2 ore)

- principi della combustione;
- sostanze estinguenti;
- triangolo della combustione;;
- le principali cause di un incendio;
- principali accorgimenti e misure per prevenire un incendio.

Modulo 2 – Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (3 ore)

- le principali misure di protezione antincendio;
- vie di esodo;
- procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; - procedure per l’evacuazione; -  rapporti con i vigili del fuoco;
-attrezzature ed impianti di estinzione;
- sistemi di allarme;
- segnaletica di sicurezza;
- illuminazione di emergenza.
- presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi;
- presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale;
- esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.

Esercitazioni pratiche (3 ore)

Prova nell’utilizzazione dei mezzi di estinzione

Valutazione

La valutazione finale verrà effettuata mediante una verifica di apprendimento in  aula (esame finale).

Attestato Formativo Rilasciato

Attestato di Frequenza per “Addetto Antincendio rischio Medio” di 8 ore.

Si ricorda che i lavoratori addetti all'emergenza antincendio delle aziende che ricadono nell'allegato X del D.M. 10/03/1998 
dovranno successivamente al corso effettuare le verifiche di apprendimento presso il Comando dei VVF al fine di conseguire l'idoneità tecnica di cui all'art.3 della Legge n. 609 del 28/11/96.

Docenza

Formatori in possesso di comptenze in materiadi salute sicurezza sui luoghi di lavoro e in materia antincendio

Materiale didattico

L’esecuzione del corso è supportata da idoneo materiale didattico gratuito

Sede

Il corso sarà erogato, secondo un calendario prestabilito, nella sede dell’Ente di Formazione o in una delle sedi convenzionate con l’Ente di Formazione più vicine dislocate sul territorio nazionale

Costo

€ 90,00 + iva

Contatti

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form